Università Cattolica del Sacro Cuore

Facoltà di Scienze Linguistiche e letterature straniere

Giovedì 29 luglio 2020

Gentili Studenti del primo anno,

In aula, alla presenza del docente: così si svolgeranno le attività didattiche della Facoltà nell’anno accademico che inizia il prossimo autunno. È peraltro consentito seguire le lezioni in collegamento a distanza, anche per tener conto del distanziamento di sicurezza che potrà continuare a essere previsto dalle disposizioni in merito alla situazione di emergenza sanitaria.

Le attività didattiche della Facoltà di Scienze linguistiche e letterature straniere si iniziano lunedì 20 settembre. Le prime due settimane (dal 20 settembre al 1° ottobre compresi) sono dedicate a esercitazioni di lingua. Per ciascuna delle due lingue di specializzazione che avrete scelto, vi sono numerose ore, distribuite nei diversi giorni della settimana, in modo da consentirvi di frequentare e di studiare; questo primo gruppo di esercitazioni è molto importante, perché vi consente di acquisire le basi delle lingue o di constatare l’autentico livello di competenze di cui già disponete. Le lingue non sono apprese una volta per sempre: ogni giorno vanno riconsiderate e verificate le conoscenze (quel che si sa di una lingua) e le competenze (come si sanno impiegare le conoscenze raggiunte per scrivere, leggere, ascoltare, parlare a un pubblico di ascoltatori e interagire nella comunicazione orale face-to-face). Queste competenze si consolidano solo mediante applicazione costante e continua, finché diventano consuetudini e tratti della personalità. Tralasciare le esercitazioni di lingua significa pregiudicare la formazione di una professionalità plurilingue, che caratterizza un laureato della Facoltà.

Da lunedì 4 ottobre si iniziano le lezioni “canoniche” di tutti gli insegnamenti; e si continuano le esercitazioni di lingua, fino al termine del primo semestre dell’anno accademico, in dicembre.

Anche in febbraio, prima dell’avvio delle lezioni per il secondo semestre, ci saranno due settimane dedicate solo alle esercitazioni di lingua.

Confidiamo che le restrizioni sperimentate in questo periodo siano via via tolte, così da tornare a svolgere le attività didattiche nel modo più proficuo, che prevede un’interazione autentica fra le persone.

Buon inizio dell’esperienza universitaria nel nostro Ateneo!

Giovanni Gobber