Università Cattolica del Sacro Cuore

Facoltà di Lettere e Filosofia

Giovedì 19 marzo

Care studentesse e cari studenti,

per prima cosa spero di trovarvi bene, insieme ai vostri cari, in questo tempo sospeso, di attesa e di preoccupazione.
L’andamento ordinario della nostra vita è stato sconvolto, come mai prima, almeno a mia memoria. Ricordo sensazioni di paura e di allarme alla fine degli anni Settanta, nella cupa stagione del terrorismo - ero un giovane studente della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica -, ma neppure allora le città erano ferme e alle persone era impedito muoversi, incontrarsi, lavorare, insomma … vivere.
E tuttavia, la nostra umanità è capace di trovare risorse straordinarie, per reagire, per proseguire, per vincere la paura che ci prende di fronte a situazioni gravissime e inaspettate, qual è quella che ci troviamo ad affrontare. E non penso solo all’impegno serratissimo, al limite dell’eroismo e del sacrificio, che in tutto il mondo, donne e uomini, scienziati, biologi, medici, infermieri, stanno ponendo nel contrasto alla diffusione dell’epidemia, attraverso la ricerca scientifica e la cura dei malati, ma anche a quanti in tutti gli altri campi e settori di attività mantengono con rigore e serietà il proprio ruolo, svolgono, per quanto possibile, i propri compiti, in modo ordinato e puntuale.
In questi tempi di forzata clausura, lo studio, la lettura, ci possono essere di grande aiuto. Vi posso assicurare che in questo vostro impegno la Facoltà vi è vicina. È ormai entrato a pieno regime il sistema della didattica a distanza, nelle forme e modalità stabilite da ciascun docente, in relazione alle esigenze delle varie discipline; accanto alle lezioni registrate o in diretta, vi vengono forniti materiali, slides, testi, commenti ed immagini, per aiutare lo studio e l’approfondimento.
Vi invito pertanto ad approfittare anche di questo tempo, così insolito, e di non perdere l’occasione di uno studio più disteso, più meditato, più approfondito. Date riscontro ai vostri professori ed interagite con loro, come già fate: non mancheranno di corrispondere alle vostre domande.
Vi invito anche a non trascurare le relazioni tra di voi, con gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione. Una chiacchierata tra colleghi e amici oltre a rafforzare i legami e a trascorrere un po’ di tempo in compagnia, permette anche di approfondire ed arricchire quanto si è ascoltato a lezione: lo scambio di impressioni, il colloquio tra gli studenti, dopo la lezione, dopo la lettura ed il commento di un testo, sono sempre stati occasione di arricchimento reciproco.
 
Alcune indicazioni pratiche.
Sulla homepage dell’Università, è riportato un provvedimento generale del Magnifico Rettore, che fornisce indicazioni per le modalità e le forme di svolgimento on-line di tesi di laurea e di esami di profitto. 
I corsi della Facoltà non sono interessati da esami di profitto almeno fino a giugno: prima di allora vi verranno comunicati tempestivamente calendari ed eventuali variazioni, anche in relazione all’evoluzione dell’emergenza sanitaria e dei conseguenti provvedimenti governativi.
Per le tesi di laurea magistrale e le prove finali dei corsi triennali, fermo restando quanto fissato dal decreto rettorale, si precisa quanto segue.

LAUREE MAGISTRALI
Le sedute di discussione precedentemente previste per i giorni 6/7/8 aprile sono spostate nelle giornate del 20 e 21 aprile, e la consegna degli elaborati caricati in formato pdf sulla piattaforma BB passa dal 31 marzo al 6 aprile.
Lo studente che ne fa espressa richiesta al Relatore può posticipare la discussione in un prolungamento della sessione fissato nelle giornate del 28 e 29 maggio; in questo caso la consegna degli elaborati avverrà entro il 15 maggio. 

LAUREE TRIENNALI
Le sedute della fase di discussione previste dal 30 marzo al 14 aprile restano in essere, e si svolgeranno in modalità telematica. Il caricamento dell’elaborato è previsto entro il 26 marzo, la proclamazione il 18 aprile avverrà in assenza di candidati e sarà sostituita dalla sola compilazione dei verbali di laurea. Il voto conseguito verrà comunicato via mail agli studenti.
Lo studente che ne fa espressa richiesta al Relatore può posticipare la discussione durante il primo appello della sessione estiva d’esame; in questo caso la consegna degli elaborati avverrà entro il 15 maggio. 

Come già nel precedente comunicato, vi raccomando di tenere d’occhio la pagina web dell’Università e la casella di posta Icatt, che sono i canali ufficiali per le comunicazioni.

Vi saluto con molta cordialità e con l’augurio di trascorrere questi giorni con serenità (per quanto possibile ai tempi del COVID-19).

Angelo Bianchi
Preside
 


giovedì 5 marzo

Care Studentesse, Cari Studenti,

Vi trasmetto un nuovo aggiornamento alla luce dei recenti provvedimenti che impongono un’ulteriore settimana di sospensione della didattica. Sulla base di quanto indicato dal Magnifico Rettore, sono a condividere la seguente linea di azione.

Didattica online
Procediamo, come da indicazione dell’Ateneo, con l’adozione della didattica a distanza online sino al 15 marzo, o comunque sino alla ripresa delle lezioni in aula. I docenti della Facoltà si sono già dalla scorsa settimana attivati per proporvi l’avvio dei corsi attraverso attività da svolgere a casa in diversa forma. Resta valido l’invito a fare riferimento alla piattaforma Blackboard, o in alternativa (se il docente non impiega questa piattaforma) alla Pagina Personale Docente sul sito dell’Ateneo, per ricevere materiali e indicazioni di lavoro.

Ricevimento studenti
Potete contattare i docenti tramite e-mail e con loro concordare la modalità di comunicazione.

Esami e tesi
Per quanto attiene le tesi di laurea triennale e magistrale, non cambiano le date già stabilite, ma vengono rese flessibili, a giudizio del relatore, al quale i laureandi sono invitati a rivolgersi per eventuali problemi di perfezionamento del loro lavoro. Per chiarezza, per la prima scadenza che si presenta, sarà possibile procedere alla consegna della tesi di laurea anche oltre il termine del 24 marzo e in formato non cartaceo (ad es. pdf), e discuterla in sessioni straordinarie convocate in un periodo successivo alla prima settimana di aprile, in base alle esigenze e alle possibilità.

Non vi sono scadenze a breve termine per gli esami di profitto, comunque l’Ateneo si sta preparando a gestire questi momenti in forme alternative a quelle tradizionali se si rendessero necessarie, assicurando a tutti la possibilità di sostenere gli esami nelle sessioni previste e di laurearsi nei tempi previsti.

Vi saluto con molta cordialità

Il Preside
Angelo Bianchi


mercoledì 4 marzo

Care Studentesse e Cari Studenti,
il comunicato che il Magnifico Rettore vi ha inviato illustra le linee lungo le quali il nostro Ateneo intende affrontare le difficoltà poste dalla situazione sanitaria e dalle conseguenti restrizioni, e le ragioni di fondo che guidano le scelte dell’Università Cattolica.
A mia volta vi raggiungo con alcune indicazioni generali e pratiche, per affrontare i prossimi giorni di sospensione dell’attività.
In primo luogo desidero esprimervi la vicinanza da parte del corpo docente della Facoltà e la partecipazione allo stato di disagio, provocato in molti di voi dalla situazione che stiamo vivendo, e di rassicurarvi sullo svolgimento dei corsi di studio fino alla regolare conclusione dell’anno, anche con modalità alternative ed integrative di didattica. Accanto allo sforzo dell’Ateneo e della Facoltà risultano tuttavia indispensabili attenzione e impegno anche da parte vostra.
A proposito del recupero delle lezioni sospese, allo stato attuale delle cose si prendono in considerazione due ipotesi:

  1. che le autorità sanitarie autorizzino la ripresa delle lezioni da lunedì 9 marzo (ed eventualmente da lunedì 16 marzo);
  2. che la sospensione sia prolungata oltre le tre settimane.

Nel caso si riprenda l’attività lunedì 9 marzo, le due settimane perse potranno essere recuperate utilizzando sia i giorni di vacanza che precedono e seguono l’interruzione pasquale, sia la settimana prevista dal calendario accademico per i recuperi al termine delle lezioni, e fino alla fine del mese di maggio. Tale soluzione è applicabile anche se la sospensione delle lezioni venisse prolungata fino a lunedì 16 marzo. In questo caso vi verrà data immediata comunicazione della riorganizzazione del calendario delle lezioni.

Se la chiusura fosse prolungata oltre il termine del 9 marzo (ed a maggior ragione oltre il 16), accanto al recupero di lezioni come indicato al punto precedente, sarà necessario prevedere il ricorso a forme integrative di didattica a distanza, secondo modalità che si riterranno adeguate alla varietà dei corsi e degli insegnamenti presenti in Facoltà. Anche in questa seconda ipotesi, una volta conosciuti i termini esatti della ripresa delle lezioni, vi verrà data adeguata informazione in merito.

In entrambi i casi, non vi saranno conseguenze sul calendario delle tesi triennali e delle tesi magistrali, tuttavia esso verrà reso flessibile riguardo ai termini e alle forme di presentazione dell’elaborato. Le modalità di svolgimento della discussione di tesi e di partecipazione di parenti e amici saranno comunicate per l’occasione e dipenderanno, ovviamente, dalle condizioni offerte dalla situazione sanitaria. Tuttavia, è bene che in presenza di difficoltà particolari al completamento della tesi di laurea, queste vengano fatte presente al docente relatore, ed eventualmente al docente coordinatore del corso di laurea, cosicché possano essere assunti provvedimenti mirati e adeguati.

Nessuna variazione, per il momento, anche per il calendario della sessione estiva degli esami di profitto.
Mi permetto ora una raccomandazione finale: è importante che nei prossimi giorni teniate monitorata la pagina web dell’Università, che riporta i comunicati generali, e il vostro sito di posta elettronica icatt, che è lo strumento ordinario ed ufficiale di comunicazione.
Questa comunicazione è per me l’occasione di porgere a voi e alle vostre famiglie un cordiale saluto, con il sincero augurio che questa situazione di difficoltà possa presto e bene risolversi per tutti noi e per il nostro Paese, e la vita possa riprendere con regolarità e serenità.

Angelo Bianchi