Università Cattolica del Sacro Cuore

Dr. Start-upper, ecco le idee di laureandi, dottorandi e studenti di master

Milano 14 giugno 2017

Tra le idee finaliste: l’app per la sostenibilità, l’intermediazione ride - sharing, lo chef a domicilio, il portale halal made in Italy, la piattaforma B2B per il fashion, la piattaforma per l’usato

Dr. Start-upper, il percorso di Università Cattolica e Camera di commercio di Milano per la creazione di nuove imprese, è arrivato al termine della sua quarta edizione e martedì 13 giugno a Palazzo Affari ai Giureconsulti, Milano premia tre dei sei finalisti tra i partecipanti all’edizione 2016/2017.

Sono 7 mila le nuove imprese iscritte in tre mesi a Milano, il 6% nazionale secondo i dati 2017 della Camera di commercio di Milano.

Martedì 13 giugno

Dr. Start-upper, presentazione delle idee imprenditoriali, Palazzo Giureconsulti - Via Mercanti 2
Ore 14.30 Saluti istituzionali
Ore 15.00 Pitching session Presentazione delle sei idee imprenditoriali finaliste
Ore 16.45 Start-up: Storie di successo Testimonianza
Ore 17.00 Consegna dei diplomi
Ore 17.10 Premiazione Dr. Start-upper 2017
Il progetto, nato nel 2013 dall’Università Cattolica in collaborazione con la Camera di commercio di Milano, scommette sulla creatività dei partecipanti nel dare vita a start up innovative e nell’inventare nuove forme di lavoro e professionalità.

Tra le idee finaliste, l’app per la sostenibilità, l’intermediazione ride – sharing, lo chef a domicilio, il portale halal made in Italy, la piattaforma B2B per il fashion, la piattaforma per l’usato.

Il corso gratuito che si è appena concluso ha visto la selezione e partecipazione di 23 progetti e la partecipazione di 30 studenti di laurea magistrale, dottorandi e masteristi.
Corefab, un incubatore e sito di coworking per lo sviluppo e la progettazione di nuovi prodotti - denominata anche “casa dell’Internet of Things e dell’Industria 4.0 - aperta a imprenditori, professionisti, ricercatori, startupper e innovatori, metterà a disposizione gratuitamente un percorso di supporto, consistente in un servizio di mentoring per lo sviluppo dell’idea e per l’avvio di impresa, al migliore progetto emerso da Dr. Startupper.

Dr. Start-upper offre gli strumenti essenziali, la conoscenza dei quadri normativi e le skills manageriali per lo sviluppo di idee che portino alla creazione di una start-up; potenzia le competenze imprenditoriali; crea un network di contatti personali e istituzionali utile per i futuri imprenditori.
Obiettivo ultimo è la creazione di nuovi posti di lavoro altamente qualificati e la diffusione di una cultura dell’innovazione, che nasca dalla contaminazione tra il mondo accademico e quello imprenditoriale.

L’intuizione potrà diventare un’impresa, le idee un business plan, le attitudini personali competenze imprenditoriali. Durante il training, della durata di circa sei mesi, si sono alternati momenti di lavoro in gruppo e sessioni di formazione a distanza tramite video lezioni, incontri con giovani start-upper di successo, e presentazioni dei propri lavori a venture capitalist e business angel.

Milano guida il Paese nella nascita di nuove imprese nei primi tre mesi dell’anno con 7 mila iscritte sulle 116 mila nazionali, il 6%. Secondo i dati della Camera di commercio di Milano, considerando i settori con oltre dieci iscritte, guidano i servizi finanziari con un terzo delle aperture nazionali concentrate su Milano (67 imprese su 211). Ma anche la fornitura di energia elettrica (23%, 18 su 88 imprese), le attività di direzione aziendale (18%,239 su 1335). Sempre superiori al 10% nazionale, le attività di produzione cinematografica e video, la pubblicità e ricerche di mercato, il trasporto le e attività di supporto ai trasporti, l’assistenza sociale non residenziale, le attività editoriali, la produzione di software e consulenza informatica, le attività immobiliari, i servizi postali e le attività di corriere, i servizi d'informazione.

Sintesi delle idee finaliste

AUTONOMY

Autonomy è un servizio di intermediazione “ride-sharing” ad impatto sociale che si propone di unire due necessità:
a) quella di persone in condizioni di ridotta autonomia di svolgere in piena autonomia le proprie attività quotidiane (come andare a fare la spesa, dal medico o dal parrucchiere);
b) quella di persone con tempo a disposizione (studenti, lavoratori part-time) di impiegare proficuamente qualche ora della propria giornata in attività che rappresentino non solo opportunità produttive di guadagno, ma anche di utilità sociale.

BRET MAPS

BretMaps si propone di rendere le comunità italiane soggette a rischio idrogeologico più sostenibili e resilienti. La startup intende sviluppare un'app per dispositivi mobili che consenta al cittadino di diventare parte attiva nella salvaguardia del suo territorio, comunicando direttamente con il suo comune attraverso la segnalazione fotografica e georeferenziata di potenziali situazioni di pericolo. All’interno dell’ambiente dell’applicativo, sarà possibile per l’utente avere a disposizione una serie di azioni: egli potrà visionare gli eventi che lo circondano e segnalarne di nuovi. Il cittadino potrà quindi utilizzare l’applicazione come alert per segnalare alla propria amministrazione situazioni di degrado ed eventuale rischio ambientale ed antropico, la presenza di barriere architettoniche e potenziali situazioni di deterioramento infrastrutturale.

COOKS ME

CooksMe è un servizio che mette in contatto chef disposti a cucinare a domicilio e consumatori. Al pari, tramite il servizio offerto sarà possibile aderire ad eventi (aperitivi/cene) organizzati direttamente da CooksMe in luoghi strategici e partecipare ad aste tramite cui sarà possibile acquistare un experience (incontro/cena/colazione ecc.) con personaggi del mondo dello spettacolo/sport/arte ecc.

HALAL MADE IN ITALY

Halal Made in Italy si propone di mettere in comunicazione le aziende produttrici italiane con la crescente comunità islamica europea e mondiale tramite la creazione di un portale e-commerce dove sia possibile per le aziende vendere al dettaglio i propri prodotti e dove la clientela avrà a disposizione una vasta gamma di prodotti halal altrimenti non reperibili. . Grazie all’appoggio del primo ente di certificazione halal italiano, la società avrà accesso alla lista e ai contatti delle aziende che offrono prodotti halal con la garanzia della qualità e conformità dei propri prodotti ai più rigidi standard religiosi.
ICAST
ICast è la prima piattaforma online B2B che vuole snellire il processo di recruiting di modelli e modelle nel mercato del fashion in quanto permetterà di ridurre, mediante semplici filtri di ricerca, la durata della selezione da 5 giorni a 5 minuti.
La startup intende proporsi come intermediario tra le agenzie e le aziende di moda, magazine e fotografi dapprima nella città di Milano e poi espandendosi a Parigi, Londra, Madrid e New York.

ICAST

ICast è la prima piattaforma online B2B che vuole snellire il processo di recruiting di modelli e modelle nel mercato del fashion in quanto permetterà di ridurre, mediante semplici filtri di ricerca, la durata della selezione da 5 giorni a 5 minuti.
La startup intende proporsi come intermediario tra le agenzie e le aziende di moda, magazine e fotografi dapprima nella città di Milano e poi espandendosi a Parigi, Londra, Madrid e New York.

SQUARE

Square è una three-sided platform fortemente efficiente per l’acquisto e la vendita di beni usati che si fonda sull’idea di una blockchain sociale, poiché aggiunge una terza componente allo scambio tra privati, la cui funzione è simile a quella di un filtro.
La piattaforma che mette in contatto tre classi di attori.
• Acquirenti, ossia tutti coloro che vogliono comprare un prodotto di seconda mano in sicurezza;
• Venditori, ossia tutti coloro che vogliono vendere un prodotto di seconda mano in sicurezza;
• Square Team, formato da individui selezionati e verificati, le cui competenze sono idonee alla valutazione dei beni di riferimento del proprio mercato.

Referente: Emanuela Gazzotti (emanuela.gazzotti@unicatt.it)