Università Cattolica del Sacro Cuore

Dopo la laurea

La figura che delinea il corso di studi è quella del pedagogista specialista nell’organizzazione e nel coordinamento dei servizi educativi.

Il laureato sarà in grado di:

  • operare un coordinamento efficace del servizio e una gestione della realtà organizzativa ispirata a una leadership educativa;
  • cogliere il nesso tra le conoscenze messe a disposizione dalle scienze della formazione e quelle di altri domini di sapere come quello delle discipline storiche, filosofiche, giuridiche, economiche, sociologiche e psicologiche;
  • coordinare e organizzare i servizi alla persona nei vari contesti territoriali (locale, regionale, nazionale, europeo) riferiti alle diverse situazioni di vita e di lavoro;
  • applicare competenze comunicative e relazionali per favorire coordinamenti in rete tra le istituzioni e le strutture interessate nel sistema dei servizi sociali;
  • realizzare una puntuale capacità di lettura dei bisogni educativi (individuali e collettivi), ed in particolare adottare una prospettiva relazionale e sistemica nella gestione dell’intervento nel campo delle professioni orientate al servizio della persona;
  • progettare e valutare interventi pedagogici, anche complessi, in relazione ai bisogni dei diversi servizi alla persona - erogati da enti pubblici e privati, e del terzo settore - sulla base di una lettura scientificamente fondata del contesto.

Il professionista a cui si mira sarà il pedagogista in grado di assumere incarichi di coordinamento e progettazione nei servizi alla persona territoriali, possedendo competenze di tipo analitico, sintetico e interdisciplinare. Sarà in condizione di svolgere incarichi professionali di alto profilo in contesti istituzionali, pubblici e privati, che abbisognano di competenze strutturali e consulenze esperte nel campo dei servizi alla persona e della formazione in ambito sia teorico sia applicato. Il laureato potrà inoltre inserirsi professionalmente nei vari enti della amministrazione pubblica secondo quanto previsto dalle vigenti disposizioni di legge (statale e regionale) e dai bandi di selezione pubblica.

Nello specifico si prevede la formazione delle seguenti figure professionali:

  • coordinatore dei servizi alla persona territoriali erogati da enti pubblici e privati
  • consulente nelle diverse agenzie e nei servizi alla persona: scuola, servizi sociali e socio-culturali, realtà private, pubblica amministrazione, volontariato, cooperazione nazionale e internazionale
  • consulente nella progettazione e gestione di interventi nei diversi tipi di servizi in campo educativo e formativo.