Università Cattolica del Sacro Cuore

Psicologia per il benessere: empowerment, riabilitazione e tecnologia positiva

Sede didattica: Milano

Lingua: Italiano

Classe di laurea: LM-51 (Psicologia)

Durata corso di Laurea: 2

Facoltà: Facoltà di Psicologia

Anno accademico: 2016/2017

Profilo

Obiettivo della laurea magistrale è preparare psicologi che sappiano progettare e gestire interventi per sostenere il benessere soggettivo promuovendo negli individui la capacità di auto-regolazione, esercitata sul piano cognitivo (processi di comprensione e interpretazione delle informazioni, pianificazione, presa di decisione), emotivo (gestione delle emozioni e dello stress) e comunicativo-relazionale.

La prospettiva è quella del potenziamento (empowerment) delle capacità e risorse della persona nell’ottica dell’apprendimento continuo nell’arco della vita (lifelong learning) per sviluppare un progetto esistenziale (life design) caratterizzato da stili di vita salutari e sostenibili. Pur essendo il benessere riferito all’individuo, questo non è concepito in isolamento, ma considerando che i processi psicologici hanno una natura "incarnata" (embodied) e che il soggetto agisce all’interno di un contesto ecologico-culturale (in cui rilevante è l’interazione con ambienti, artefatti e sistemi simbolici) e sociale-comunitario.

La promozione del benessere viene articolata all’interno di questo modello di riferimento:
 

  • prevenzione delle situazioni e condizioni che possono minacciare la salute ed esporre l’individuo a rischi;
  • sviluppo delle capacità personali;
  • accompagnamento ai processi di cambiamento e trasformazione personale;
  • orientamento/guidance nei punti di svolta del percorso esistenziale e lavorativo e supporto alla presa di decisione;
  • sostegno nei momenti critici, in cui il soggetto mostra vulnerabilità e difficoltà;
  • riabilitazione e recupero funzionale a seguito di impairment cognitivi, emotivi, comunicativi.

La formazione fornita dalla laurea magistrale riguarda:

  • la comprensione e l’analisi critica di teorie, modelli e concetti psicologici circa il benessere soggettivo e i processi di sviluppo delle potenzialità personali, anche considerando le risorse che l’ambiente, la tecnologia, la cultura e la comunità mettono a disposizione;
  • la padronanza di metodologie e strumenti per l’assessment dei livelli di benessere soggettivo e per gli interventi volti al mantenimento e incremento del benessere;
  • la conoscenza dei principali ambiti in cui ci si prende cura in ottica psicologica del benessere soggettivo.
     

Competenze

Le competenze che la laurea magistrale intende far acquisire riguardano l’ambito della ricerca, dell’assessment e dell’intervento. Esse permetteranno al laureato magistrale di:

  • impostare e gestire il processo di analisi della domanda;
  • svolgere operazioni di assessment (profilo di competenze, idoneità, diagnosi, ecc.) con diversi strumenti (osservazione, test, colloquio, ecc.);
  • impostare e condurre training formativi, di empowerment e abilitativo/riabilitativi;
  • pianificare, implementare, impostare, gestire, valutare e comunicare iniziative per lo sviluppo e il benessere personale;
  • svolgere attività di formazione, tutoring, coaching;
  • analizzare, valutare e progettare artefatti e nuove tecnologie per il potenziamento, il benessere e la riabilitazione;
  • svolgere attività di consulenza e peritale;
  • impostare e gestire processi di ricerca e ricerca-azione.

Didattica

La laurea magistrale persegue gli obiettivi precedentemente dichiarati tramite proposte formative - strutturate nella forma di corsi, moduli specialistici, laboratori, esercitazioni pratiche e simulazioni - che riguardano i seguenti ambiti:

  • fattori psicologici determinanti il benessere soggettivo;
  • qualità della vita, stili di vita e comportamenti sostenibili;
  • empowerment, sviluppo delle life skills e apprendimento nell’arco di vita;
  • sostegno all’adultità; invecchiamento attivo (active ageing);
  • competenze di cittadinanza/cittadinanza attiva (in relazione ad aspetti quali alimentazione, salute, gestione finanziaria, rischio e sicurezza);
  • orientamento e progetto di vita (life design), accompagnamento alla carriera (career counselling), riposizionamento professionale;
  • design di ambienti, artefatti e tecnologia positiva;
  • gestione dello stress; prevenzione del disagio, del malessere, del burn-out;
  • resilienza; gestione di situazioni di emergenza e crisi;
  • riabilitazione e recupero funzionale di capacità cognitive, emotive e socio-relazionali.

Sul piano metodologico l’azione formativa si appoggia su strumenti per l’osservazione e l’analisi del comportamento, la rilevazione di indici psicofisiologici e neuropsicologici, l’applicazione di test, la costruzione di scale e questionari, la conduzione di interviste e colloqui, la gestione di procedure di assessment e diagnosi psicologica, l’applicazione di procedure statistiche per l’elaborazione dei dati.

Attività formative volte a far acquisire competenze operative specifiche riguardano l’applicazione di tecniche di tipo fisico-motorio, psicofisiologico, di neurostimolazione, espressivo e riflessivo basate su diversi linguaggi, inclusi quelli artistici, per la prevenzione, promozione e recupero del benessere soggettivo, l’empowerment e la riabilitazione. Lo studente ha la possibilità di personalizzare il proprio percorso di studio scegliendo entro la gamma di opzioni che la laurea magistrale offre, così come entro la più ampia offerta formativa della Facoltà e dell’intera Università


Brochure della Facoltà di Psicologia, a.a. 2016/17 (2136,44 KB)

  • Cerchi informazioni sui nostri corsi?
    Per conoscere al meglio il tuo futuro universitario lasciaci i tuoi contatti e riceverai news su Open day, saloni dello studente, test di ammissione e molto altro.