Università Cattolica del Sacro Cuore

Organizzazione del corso

Didattica

Il percorso formativo è garantito, in primo luogo, dall’uso delle modalità metodologicamente consolidate della filosofia, che prevedono, oltre al momento della lezione da parte del docente, l’interazione con gli studenti, l’utilizzo di mezzi informatici, la discussione in aula, la preparazione di elaborati da parte degli studenti e la loro discussione in forma seminariale. Gli studenti saranno aiutati a comprendere i diversi livelli epistemologici dei temi affrontati, ad interagire in uno spazio pubblico di discussione e ad elaborare argomentazioni sul piano etico, metafisico ed antropologico che permettano la formazione di decisioni motivate e condivise. A questo scopo potranno essere utilizzati, all’interno di specifiche articolazioni formative del corso, modelli di simulazioni di situazioni ispirate al funzionamento dei comitati etici, alle sedute di discussione in ordine alle sperimentazioni scientifiche o all’elaborazione di eventuali linee-guida per ricerche in ambiti scientifici o socio-sanitari.
All’interno dei singoli insegnamenti verranno istituiti momenti di verifica dell’apprendimento e di discussione dei risultati via via guadagnati. Gli studenti verranno inoltre aiutati ad orientarsi nell’ambito dell’acquisizione delle informazioni di natura scientifica e della ricostruzione dei termini dei dibattiti etici, epistemologici, ermeneutici e metafisici presenti nel pensiero filosofico e nella sua storia, anche in riferimento alle questioni che pongono al centro il tema della persona umana, considerata nei suoi diversi aspetti e nelle sue differenti relazioni.
Sono previsti inoltre momenti di formazione attraverso la presenza di studiosi particolarmente qualificati nel campo della ricerca filosofica, scientifica e storiografica, e si svilupperanno occasioni di confronto con prospettive teoriche e competenze differenti, così da permettere una visione articolata delle questioni emergenti nell’ambito della riflessione filosofica. Materiali di supporto alla didattica saranno messi a disposizione attraverso l’utilizzo di internet e verranno predisposti spazi per l’interazione on-line.

Esami

La verifica della comprensione, dell’apprendimento e delle capacità di analisi critica, di argomentazione in forma orale e scritta, di ricostruzione storiografica e bibliografica, avverrà, nei singoli insegnamenti, attraverso modalità progressive e troverà la sua adeguata conclusione nell’esame finale, che sarà di norma in forma orale, ma potrà prevedere anche l’utilizzo integrato di scritti e di questionari a risposte multiple, oppure a risposte aperte.
Le procedure di verifica dell’apprendimento comprenderanno: colloqui orali tradizionali in sede di esame, presentazione di paper in sede seminariale con discussione critica, commento e critica di testi filosofici, simulazione di case-studies, redazione di saggi brevi.
Il tempo riservato allo studio personale, di norma, è pari almeno al 50% dell’impegno orario complessivo con possibilità di percentuali minori per singole attività formative ad elevato contenuto sperimentale o pratico.

Crediti formativi

La durata del corso di laurea magistrale è di ulteriori due anni dopo la laurea triennale.
Per conseguire la laurea magistrale in Filosofia lo studente deve aver acquisito almeno 120 crediti formativi universitari. Superato l’esame finale di laurea lo studente consegue il diploma di laurea magistrale in Filosofia.
Ad ogni esame viene attribuito un certo numero di crediti, uguale per tutti gli studenti e un voto (espresso in trentesimi) che varia a seconda del livello di preparazione.